tel. 091 580876
segreteria@accademiadipalermo.it
Linguaggi dell'arte contemporanea

Docente

Profile avatar placeholder large
Daniela Bigi
daniela.bigi@accademiadipalermo.it
Visualizza il profilo

Il corso prende avvio dall’analisi di quanto avvenuto nell’arte tra gli anni Cinquanta e Sessanta, individuando in quella precisa congiuntura storica il momento in cui vengono consolidati i linguaggi già introdotti dalle prime avanguardie e al contempo ne vengono sperimentati e diffusi altri, in sintonia con un mutato contesto sociale e politico.

Di linguaggio in linguaggio, l’indagine prosegue lungo i decenni successivi, arrivando al panorama diversificato e complesso dell’oggi, del quale verranno evidenziati i precedenti storici così come gli elementi di novità.

Obiettivo del corso è comprendere in profondità le ragioni che presiedono alla nascita o al recupero di ciascuno dei linguaggi che appartengono all'arte degli ultimi decenni, con una particolare attenzione ai contesti in cui prendono vita, alle istanze alle quali rispondono e alle differenti declinazioni con le quali vengono di volta in volta utilizzati, interpretati, valorizzati, forzati, trasgrediti.

La modalità di svolgimento delle lezioni prevede la costante condivisione con gli studenti di fonti dirette (oltre alle opere, gli statement e le testimonianze degli artisti, le narrazioni dei protagonisti, alcuni brani di scrittura critica, i cataloghi e la pubblicistica coeva di settore, nazionale e internazionale) come veicolo indispensabile per la comprensione dell’ideazione e dello sviluppo dei molteplici linguaggi che hanno animato l’arte della seconda metà del XX e del XI secolo.


Programma Pubblicato il Docente
PROGRAMMA LINGUAGGI DELL’ARTE CONTEMPORANEA 2019-2020 29 maggio 2020 Daniela Bigi

Viste le difficoltà derivanti dalla attuale situazione emergenziale, ma anche in virtù di una riflessione più generale che discende dalla mancanza, nella pubblicistica recente, di testi complessivi che possano sintetizzare il vasto ambito della storia e delle ragioni dei linguaggi emersi tra il secondo Novecento e il nuovo millennio, la preparazione dell’esame andrà svolta attraverso la costruzione e lo studio di un PERSONAL STUDY BOOK, che ciascuno studente realizzerà liberamente a partire da una base di letture (statement di artisti, saggi storico-critici, interviste, articoli di riviste, presentazioni in catalogo, testimonianze storiche, autobiografie, documentari) che la docente fornirà o suggerirà durante le lezioni.

Questo metodo, oltre a garantire una pluralità di punti di vista rispetto ai singoli argomenti trattati grazie alle indicazioni bibliografiche e ai materiali messi a disposizione durante lo svolgimento del corso, permetterà a ciascuno studente di approfondire in modo autonomo, e secondo percorsi di ricerca e di associazione creativi, la gran quantità di autori, opere, contesti, problematiche, dibattiti che costituiscono il vasto campo di produzione e riflessione legato ai linguaggi dell’arte contemporanea.

Gli studenti possono scegliere se realizzare il PERSONAL STUDY BOOK in formato cartaceo o ideando uno specifico progetto multimediale, pensandolo come un diario/libro di studio del tutto originale ma soprattutto in progress, utile ad accompagnarli lungo il tempo grazie ai continui possibili arricchimenti.

 

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE PER GLI STUDENTI CHE NON POSSONO REALIZZARE IL PERSONAL STUDY BOOK

Per gli studenti che non siano nella condizione di realizzare il PERSONAL STUDY BOOK o non siano interessati a farlo, viene indicata una bibliografia obbligatoria essenziale, ridimensionata rispetto a quella originaria a causa dell'emergenza COVID-19:

  1. Hal Foster, Rosalind Krauss, Yve-Alain Bois, Benjamin H.D. Buchloch, ARTE DAL 1900, Zanichelli, Milano, ultima edizione (10 capitoli da scegliere tra il 1960 e il 2010)
  2. AA.VV., CONTEMPORANEA. ARTE DAL 1950 A OGGI, Mondadori Electa, Milano 2008
© 2016 Copyright all rights reserved

Questo sito impiega cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o cliccando sul pulsante "Accetto i cookie" acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy. Oppure puoi personalizzare le impostazioni sui cookie.