tel. 091 580876
segreteria@accademiadipalermo.it
Storia dell'arte contemporanea

Docente

Profile avatar placeholder large
Maria Antonietta Malleo
ma.malleo@accademiadipalermo.it
Visualizza il profilo

Il corso prende in esame l’itinerario da Manet all’età contemporanea secondo una linea che, dalla decostruzione dell’unità della scatola prospettica rinascimentale (che ha segnato per oltre quattro secoli il linguaggio figurativo occidentale), perviene alla bidimensionalità, alla ricerca della «struttura interiore dello spazio», all’apertura a più punti di vista, all’astrazione geometrica, alla confluenza negli spazi dell’esistenza mediante l’installazione e la performance, sino alle odierne sperimentazioni multimediali.
Il percorso dal Moderno al Postoderno, analizzato nell’ottica dell’intreccio tra pratiche artistiche ed in particolare tra arti visive e discipline dello spettacolo, si conclude con un’indagine sul tema della messa in scena dello sguardo e del rapporto tra l’artista e il visibile in ambito mediterraneo e nell’opera di Abbas Kiarostami.


Parte generale: da Manet all\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'età contemporanea

Un manuale a scelta tra G. C. Argan, L’Arte moderna 1770-1970, n. ed. con aggiornamento di L. Vinca Masini, L’arte e l’architettura dagli anni settanta ad oggi, Sansoni, Milano 2001, oppure P. De Vecchi, E. Cerchiari, Arte nel tempo, Bompiani, Milano 2005 o edizioni precedenti.

 

Letture consigliate:

  1. De Micheli, Le avanguardie artistiche del Novecento, Feltrinelli, Milano 2009;
  2. Balzola, A. M. Monteverdi, Le arti multimediali digitali. Storia, tecniche, linguaggi, etiche ed estetiche del nuovo millennio, Garzanti, Milano 2007.

 

Corso monografico: Modi di vedere. Iconologie dello sguardo mediterraneo

  1. A. Malleo, Iconologie dello sguardo mediterraneo, in «L’étude comparée et le dialogue des litteratures », Actes du colloque international, Académie Tunisienne des Sciences, Lettres et Arts Beït al-Hikma- Societé Tunisienne de Littérature Comparée, Tunis 2014, pp. 7-47;
  2. A. Malleo, La «camera degli sposi» di Abbas Kiarostami, in «ARS», De Agostini Rizzoli Periodici, n. 51, marzo 2002, pp. 102-105;

Kiarostami, a cura di A. Barbera, E. Resegotti, Electa, Milano 2003;

e dispensa a cura della docente.

 

Testi consigliati:

Kiarostami, a cura di B. Roberti, Dino Audino Editore, Roma 1996;

J.- L. Nancy, Abbas Kiarostami. L’evidenza del film, Donzelli, Roma 2004.

Histoire(s) du cinéma. Jean Luc Godard, a cura di R. Censi, Ed. Cineteca di Bologna, 2010, DVD, vol. III.

 

Ulteriori indicazioni bibliografiche e materiali didattici verranno forniti durante lo svolgimento del corso.

 

© 2016 Copyright all rights reserved

Questo sito impiega cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o cliccando sul pulsante "Accetto i cookie" acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy. Oppure puoi personalizzare le impostazioni sui cookie.