tel. 091 580876
segreteria@accademiadipalermo.it
Progetto Erasmus+

Programma Erasmus + ed Erasmus Policy Statement (EPS)

L’Accademia di Belle Arti di Palermo aderisce al programma comunitario  Erasmus + azione chiave 1, nell’ambito del quale è istituito il progetto Erasmus per gli scambi internazionali, con l’obiettivo di promuovere e sostenere la mobilità internazionale di docenti e studenti, ritenendo essenziale ed imprescindibile il confronto di esperienze per la crescita complessiva nell’ambito del sistema dell’Alta formazione in Europa.

L’obiettivo, sin dall’inizio, è stato quello di contribuire  allo sviluppo della qualità dell’istruzione in Europa, incentivando la cooperazione tra gli stati membri e a tal fine si è operato incrementando di anno in anno il numero degli accordi bilaterali , prevedendo in essi la possibilità sia della mobilità degli studenti per studio (SMS) che quella dei docenti per attività didattica (STA). A Dicembre del 2009 è stata concessa dalla Agenzia Esecutiva di Bruxelles (EACEA) l’EUC estesa che consente all’Accademia di porrein atto oltre ai progetti di mobilità di docenti e studenti ai fini di studio, anche attività di mobilità per formazione ed in particolare i progetti di placement (student  mobility for traineeship) relativi agli studenti o di mobilità per formazione del personale docente o amministrativo (Staff mobility for training).

I riscontri dell’attività svolta sono stati positivi e hanno visto tra l’altro la realizzazione di progetti comuni che hanno coinvolto docenti  e studenti della Accademia  con docenti  e studenti delle istituzioni partner (mostre in partnership, stage, workshop ecc..). L’obiettivo è stato quello di estendere sempre più la mobilità dei docenti e degli studenti, incentivando la cooperazione con gli stati membri o in attesa e con quelli di recente ingresso nell’Unione Europea. Sono stati pertanto negli anni attivati accordi con la Polonia, la Lituania, la Turchia, la Romania, la Cecoslovacchia ed è in corso di attivazione un nuovo accordo con la Bulgaria. L’Erasmus University Charter e l’EPS sono pubblicati su apposita bacheca e sul sito web dell’Accademia.

L’Accademia di Belle Arti di Palermo aderisce al contenuto dell’EUC e agli obiettivi generali del programma Erasmus +  e si uniforma ai suoi principi fondamentali. A tal fine l’Accademia di Belle Arti di Palermo si impegna a mettere in atto tutte le iniziative volte a garantire l’integrazione degli studenti, dei docenti e del personale in mobilità, mettendo in atto tutte le iniziative necessarie a garantire anche la mobilità di studenti, docenti e personale disabile.

  • Al fine di assicurare l’alta qualità delle attività di mobilità Erasmus+ l’Accademia di Belle Arti di Palermo si impegna per la mobilità in entrata a :
  • garantire il pieno riconoscimento dei crediti formativi; il sistema dei crediti formativi dell’Accademia è analogo a quello degli ECTS e ciò semplifica le procedure di riconoscimento .
  • fornire apposita attività di accoglienza, assistenza e tutoring al fine di garantire la piena integrazione e pari opportunità degli studenti e del personale in arrivo;
  • aiutare gli studenti nella ricerca di un alloggio; gli studenti in arrivo vengono aiutati nella ricerca di un alloggio in affitto dal personale dell’Ufficio Erasmus e vengono forniti loro tutte le informazioni e l’aiuto necessari ad un loro pieno inserimento.
  • organizzare corsi di preparazione linguistica; l’ufficio Erasmus dell’Accademia organizza un corso di lingua italiana con due livelli (livello iniziale e livello avanzato) per gli studenti Erasmus in arrivo (primo e secondo semestre).
  • promuovere e fornire tutto il supporto necessario alle attività di mobilità degli studenti e del personale (docenti e staff) e al loro pieno riconoscimento.
  • garantire una efficace e trasparente comunicazione e diffusione dei contributi raccolti.
  • offrire servizi all’interno dell’Istituzione (biblioteca, sala multimediale, tutoring).

 

L’Accademia di Belle Arti di Palermo si impegna analogamente per la mobilità in uscita a:

  • promuovere le attività di mobilità e fornire tutta l’assistenza e il supporto necessari alla preparazione della mobilità di studenti, docenti e staff anche durante tutte le fasi della mobilità stessa;
  • garantire il pieno riconoscimento dei crediti formativi per le mobilità degli studenti per studio e formazione;
  • garantire il pagamento della borsa relativa alla mobilità effettuata.
  • fornire tutto il supporto necessario alle attività di mobilità degli studenti e del personale e al loro pieno riconoscimento (inclusa la previsione di specifiche convenzioni per la preparazione linguistica).
  • garantire una efficace e trasparente comunicazione e diffusione dei contributi raccolti.

Il numero di accordi con le sedi partner in relazione al progetto Erasmus+  è in costante aumento, a tutt’oggi ne sono stati firmati 38. L’Accademia di Belle Arti di Palermo risulta essere tra le prime istituzioni per flussi/mesi in Italia tra le istituzioni AFAM.

Gli scambi di mobilità docente  hanno tra l’altro consentito la realizzazione di specifici progetti artistici bilaterali tra le sedi partner con la partecipazione  dei docenti e degli studenti dell’Accademia per un positivo confronto tra esperienze didattiche e artistiche. L’attività introdotta della mobilità degli studenti per tirocini presso imprese, centri di ricerca o altro, e di mobilità del personale docente e non docente (staff training) è una opportunità interessante che vede formazione disciplinare e professionale come due fasi complementari e inscindibili e consente la partecipazione anche a studenti che abbiano già svolto una mobilità Erasmus a fini di studio.

È in costante aggiornamento l’attivazione di ulteriori accordi tra la nostra Istituzione e imprese , Centri di ricerca o Centri di formazione, relativi alla nuove possibilità di mobilità Erasmus + per formazione. La comunicazione avviene tramite il sito web, www.accademiadipalermo.it, la guida dello studente (a stampa e disponibile on-line anche in lingua inglese) , gli avvisi su apposita bacheca erasmus, le e-mail (ufficio Erasmus e delegato Erasmus), l’organizzazione della giornata Erasmus.

La Giornata Erasmus è una importante occasione di confronto tra studenti dell’Accademia ex- erasmus e gli studenti delle Istituzioni Partner in mobilità in Accademia, con i nuovi potenziali studenti erasmus + di prossima candidatura (per studio o tirocinio). Vengono invitati a partecipare anche i docenti e il personale amministrativo per illustrare loro le possibiltà offerte dai bandi di mobilità per formazione e per attività di docenza. La Giornata Erasmus diventa occasione, di anno in anno, di verifica e confronto delle esperienze svolte e promozione delle attività in itinere.

Al programma Erasmus +  partecipano: i ventisette paesi dell’unione Europea, i paesi EFTA/SEE (Islanda, Lichtenstein, Norvegia), la Turchia e la Croazia.

I 27 Stati membri dell’Unione Europea

Austria, Grecia, Portogallo, Belgio, Irlanda, Regno Unito, Bulgaria, Italia, Repubblica ceca, Cipro, Lettonia, Romania, Danimarca, Lituania, Slovacchia, Estonia, Lussemburgo, Slovenia, Finlandia, Malta, Spagna, Francia Paesi Bassi, Svezia, Germania, Polonia, Ungheria.

I paesi dello Spazio economico europeo (SEE) Islanda, Liechtenstein, Confederazione svizzera, Norvegia.

Paesi candidati: Turchia, Croazia.

La Commissione Europea, nell’ambito del programma  Erasmus+, fornisce contributi alle istituzioni per facilitare alcuni studenti, selezionati dalle istituzioni stesse, nell’intraprendere un periodo di studi  e tirocinio  organizzato all’estero.

  • le borse di studio Erasmus+  sono destinate a tutti gli studenti iscritti presso istituti di insegnamento superiore, ad esclusione degli studenti iscritti al primo anno di corso (che potranno partecipare alla selezione con riserva dell’effettiva iscrizione al 2° anno di corso al momento della partenza).
  • Gli studenti che studiano all’estero nell’ambito del programma Erasmus+ sono esonerati dal pagare le spese di immatricolazione all’istituzione ospitante poiché rimangono regolarmente iscritti alla loro istituzione di appartenenza.
  • Gli studenti hanno diritto al pieno riconoscimento dell’attività di studio svolta all’estero (frequenza, esami sostenuti), purché concordata e autorizzata mediante la sottoscrizione del Learning Agreement da parte dei delegati delle due istituzioni e regolarmente documentata dall’istituto ospitante con il rilascio del relativo Transcript of records.

 

Gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo in mobilità Erasmus +  per fini di studio o per tirocinio, sono  giustificati per la presenza ai corsi dell’Accademia e potranno al loro ritorno pertanto sostenere i relativi esami di profitto,. Gli stessi potranno inoltre chiedere la modifica del loro piano di studi , ove la stessa si rendesse necessaria ai fini della convalida delle materie sostenute all’estero, anche al loro ritorno, in deroga ai termini fissati nel calendario accademico.

 

Condizioni particolari sono previste per i portatori di handicap e per gli studenti intenzionati a compiere l’esperienza erasmus+  in paesi in la cui lingua non è tra quelle più diffuse.

  • lo studente in uscita continua a percepire integralmente le eventuali provvidenze riconosciutegli presso l’Istituto di provenienza (es. borse di studio, sussidi, ecc.).
  • lo studente può usufruire dei servizi messi a disposizione dall’Istituto di destinazione (biblioteche, sale multimediali, mense, tutoring, ecc.).
  • le attività Erasmus+ sono governate dall’EUC, Carta universitaria Erasmus, che ogni singola Istituzione istituisce attraverso l’Agenzia Nazionale con la Commissione Europea a Bruxelles.

l’EUC include tutti i dettagli che riguardano tanto le attività dell’istituzione sotto il programma Erasmus+, quanto una “dichiarazione di strategia Europea” che delinea l’impegno Europeo dell’istituzione e gli obiettivi che spera di raggiungere attraverso la cooperazione europea.

La mobilità internazionale  parte essenziale del programma di sviluppo delle risorse umane, è considerata speciale “prolungamento” dell’attività dell’ Accademia di Belle Arti di Palermo, integrata nell’attività didattica e di servizio, diventa occasione per verificare i risultati e la qualità del lavoro svolto, stimolo importante per la crescita personale, e per la crescita complessiva dell’Istituzione attraverso lo scambio e il confronto internazionale.

Attività congiunte di formazione , ricerca, seminari,mostre, workshop, convegni, master, hanno costituito occasione per mettere a frutto le proprie specificità e punti di forza e nello stesso tempo imparare dal confronto , coinvolgendo studenti ,docenti e personale dell’Accademia e delle istituzioni partner . La Giornata Erasmus è occasione di verifica e confronto delle esperienze svolte e promozione delle attività in itinere.

 

COME SI PARTECIPA
Mobilità Erasmus + degli studenti ai fini di studio  (in uscita/ studenti dell’Accademia)

Gli studenti dell’ Accademia di Belle Arti di Palermo che vogliano presentare domanda di candidatura per l’assegnazione di borse di studio Erasmus+ ai fini di studio devono:

  1. Informarsi presso l’ufficio Erasmus dell’Accademia (Palazzo Fernandez, via Papireto 20, I piano) e richiedere di visionare il bando e avere tutte le informazioni necessarie o in alternativa visionare il sito web www.accademiadipalermo.it / bandi / o apposito link nella sezione relativa alla mobilità internazionale e stampare la modulistica relativa. Lo stesso bando viene pubblicato e affisso nella bacheca Erasmus del’Accademia.
  2. Presentare all’Ufficio Protocollo il modulo di candidatura compilato indicando l’ordine di preferenza tra le istituzioni disponibili, le lingue straniere conosciute, i corsi che lo studente intende frequentare all’estero o l’eventuale ulteriore attività di ricerca che si intende condurre finalizzata alla tesi finale.
  3. Allegare alla documentazione suddetta un “book” (cartaceo o in digitale) con una selezione dei migliori lavori e del materiale relativo alle attività scolastiche ed extra scolastiche (che sarà successivamente restituito allo studente );
  4. Allegare copia del libretto accademico o modulo di autocertificazione relativa al numero di esami sostenuti e alla valutazione degli stessi;
  5. Presentare e consegnare la documentazione completa entro e non oltre la data indicata nel bando di concorso.
  6. Sostenere un colloquio obbligatorio con apposita Commissione sulle motivazioni della scelta, la presentazione del book e la verifica delle competenze linguistiche.

La durata del periodo di scambio, le date di permanenza all’estero e il numero di studenti ammessi a parteciparvi sono stabiliti da un contratto con le Istituzioni partner e variano da una Istituzione all’altra anche in relazione ai differenti calendari accademici. Le domande saranno esaminate da apposita Commissione e in caso di rinuncia da parte di uno o più candidati si procederà con lo scorrimento della graduatoria.

Il Direttore dell’Accademia nomina una Commissione composta da 3 docenti di cui uno è il Delegato Erasmus con funzioni di presidente, per effettuare la selezione degli studenti Erasmus+ in uscita (mobilità per studio o per tirocinio). La graduatoria risultante dalla selezione per le mobilità Erasmus+ ai fini di studio permetterà, una volta definiti dall’Agenzia Nazionale INDIRE  gli importi per le mobilità dell’anno accademico a venire, di conoscere l’effettivo numero degli studenti ammessi a mobilità. Si procederà con l’assegnazione delle borse secondo l’ordine della graduatoria. La graduatoria non costituisce dunque elenco degli ammessi. Eventuali proroghe potranno essere concesse successivamente (mentre la mobilità è in corso) in relazione alla disponibilità di somme e alla loro necessità per il compimento delle attività di studio previste.

Gli importi delle borse di mobilità Erasmus + per studio e per tirocinio vengono parametrati al costo della vita del paese ospitante e le relative tabelle vengono definite di anno in anno dall’Agenzia Nazionale INDIRE. Gli importi della borsa sono determinati annualmente e sono pertanto soggetti a variazioni.

Le procedure di accertamento saranno finalizzate a verificare i seguenti punti:

  1. La motivazione.
  2. Le abilità linguistiche relative alla lingua del Paese dove venga richiesta la mobilità o comunque la conoscenza della lingua inglese.
  3. La coerenza del piano di studi dello studente con la destinazione richiesta.
  4. La coerenza del programma di studio con la durata prevista dalla domanda di mobilità.
  5. La rilevanza del programma di formazione offerto per lo sviluppo delle competenze richiestemdal programma di studio originale.
  6. La completa e corretta presentazione di tutta la documentazione allegata.
  7. Le abilità artistiche.
  8. La capacità dello studente di affrontare le difficoltà legate a un periodo di mobilità in un Paese straniero.
  9. L’appropriato inserimento del periodo all’estero nella fase degli studi dello studente.

Il livello di preparazione linguistica degli studenti viene verificato nella prova colloquio obbligatoria sia per la selezione delle mobilità per studio , che delle mobilità per tirocinio. In particolare si verifica il livello di competenza linguistica (della lingua parlata nella sede richiesta dallo studente) e dell’inglese assunta come lingua generale di riferimento per le mobilità internazionali. Gli studenti dell’Accademia devono obbligatoriamente sostenere due esami curricolari di lingua inglese nei loro piani di studio che sono tenuti da un docente madrelingua. Apposite convenzioni con enti esterni (Centro culturale francese, Goethe institut, Istituto Cervantes, Centro linguistico di Ateneo) sono in fase di studio per fornire ulteriori opportunità di apprendimento linguistico.

Prima della partenza dovrà essere definito l’accordo di studio o Learning Agreement, in italiano (in inglese o nella lingua praticata presso l’istituto richiesto), in cui siano specificate le discipline richieste da svolgere all’estero e il numero di crediti da riconoscere al termine del periodo di mobilità. Dovrà essere anche prevista una ipotesi di convalida delle discipline da sostenere nella istituzione ospitante in relazioni a discipline corrispondenti o affini del piano di studi in Accademia dello studente e ai crediti relativi.

Il Learning Agreement (L.A.) è il documento principale che accompagna lo studente in mobilità internazionale. Esso viene compilato in ogni sua parte ad opera dell’Istituto di provenienza dello studente. In esso viene formulata la richiesta delle discipline col relativo numero di crediti da riconoscere al termine del periodo di mobilità.

Per quanto riguarda gli studenti in uscita il L.A. viene definito secondo la seguente procedura:

  1. Lo studente ammesso a trascorrere un periodo di studio all’estero elabora e verifica con il Delegato Erasmus il L.A. In esso sono indicate le attività formative da svolgere presso l’istituto ospitante, che sostituiranno alcune delle attività previste dal corso di studio di appartenenza per un numero di crediti ECTS equivalente. Tale numero massimo di crediti corrisponde in generale a quello che lo studente avrebbe acquisito nello stesso periodo di tempo presso la propria istituzione (ad es. 60 in un anno, 30 in un semestre, 20 in un trimestre, ecc.). La scelta delle attività formative da svolgere presso l’Istituto ospitante, in sostituzione di quelle dell’Accademia, viene effettuata garantendo per le materie fondamentali la piena corrispondenza con gli obiettivi formativi dei nuovi corsi scelti ed una maggiore flessibilità per le materie complementari, tenuto conto da un lato della varietà dei corsi offerti o della specificità dell’offerta della sede ospitante che consente approfondimenti specifici in particolari aree disciplinari. Viene in generale perseguita non la ricerca degli stessi contenuti, ma la piena coerenza con gli obiettivi formativi del corso di studi di appartenenza e l’effettiva serietà del curriculum dello studente, criterio base  per il riconoscimento è quello dell’equivalenza dei crediti formativi ECTS.
  2. Il Delegato Erasmus, verificata la coerenza con le deliberazioni del C.A. in materia di piani di studio, approva il L.A che viene inoltrato dall’ufficio Erasmus dell’Accademia all’Istituto ospitante per la relativa approvazione.
  3. Nel caso l’Istituto ospitante richieda modifiche al piano di studi proposto, il L.A. dovrà seguire nuovamente l’iter indicato dai comma a. b. di cui sopra. Una volta completata la selezione, l’ufficio Erasmus comunica alle sedi Partner il numero (previsionale e non definitivo) degli studenti in mobilità  per studio. Le sedi ospitanti richiedono l’invio entro termini perentori da parte degli studenti in mobilità di apposito modulo di candidatura Erasmus+(in formato digitale e/o cartaceo), curriculum vitae, lettera di motivazione, dossier/portfolio (in formato digitale o cartaceo) che illustri la documentazione artistica del candidato inclusa la conferma dell’autenticità del materiale ), eventuale piano di studi e certificato degli esami sostenuti.

Le procedure variano da sede a sede. Alcune Istituzioni chiedono l’iscrizione diretta on-line da parte dello studente.

Riconoscimento dei periodi di studio all’estero e dei relativi crediti

L’Accademia riconosce le attività formative svolte da propri studenti presso Istituti di Alta Formazione di paesi comunitari ed extra-comunitari, con i quali sia stato stipulato un accordo ufficiale di cooperazione e presso i quali esista un sistema di crediti riconducibile al sistema ECTS, acquisiti attraverso il superamento di una verifica dell’apprendimento valutata secondo la scala ECTS o comunque riconducibile ad essa.

Per il riconoscimento di periodi di studio all’estero e dei relativi crediti è indispensabile la presentazione di un attestato dei corsi svolti o dei titoli ottenuti, altrimenti detto Transcript of Records.

Ai fini del presente regolamento un credito ECTS equivale a un Credito Formativo Accademico. Il soggiorno ha, di norma, una durata compresa tra i 3 e i 10 mesi (preferibilmente di uno o due semestri).

Alla domanda di partecipazione al bando annuale per la mobilità studentesca per motivi di studio lo studente acclude una proposta di Learning Agreement coerente con gli obiettivi formativi del corso di appartenenza.

La scelta delle attività formative da svolgere presso l’Istituto ospitante in sostituzione di quelle previste nel piano di studi originario, viene effettuata con la necessaria flessibilità, aprendo a possibili contenuti di novità, pur garantendo la piena coerenza delle attività formative svolte all’estero con gli obiettivi formativi del corso di appartenenza. Vista l’impossibilità oggettiva di stabilire una corrispondenza univoca in crediti fra le singole attività formative dei due Istituti, il pacchetto di crediti relativo alle attività formative da svolgere presso l’Istituto ospitante sostituisce un equivalente pacchetto di crediti del proprio percorso curriculare. I crediti relativi alle attività formative all’estero incluse nel piano di studi sono preventivamente ascritti con ragionevole flessibilità alle tipologie di attività o ambiti disciplinari contemplati dal curriculum di appartenenza, al fine di garantire il rispetto e gli eventuali vincoli previsti dagli ordinamenti vigenti. Il piano di studi elaborato deve essere formalmente approvato nei modi e nei termini precedentemente descritti. Eventuali modifiche in itinere del piano di studi vanno similmente approvate. La relativa documentazione, compreso il L.A, dovrà recare la firma del Delegato Erasmus. Al ritorno dello studente dal periodo di studi all’estero, il Delegato Erasmus verifica la congruità e la regolarità della certificazione esibita. Successivamente si provvede alla trascrizione delle unità didattiche positivamente seguite e dichiarate dall’Istituto ospitante nel Transcript of Records, su apposito verbale – con l’indicazione della denominazione originale (eventualmente tradotta in una delle principali lingue europee) dell’attività formativa svolta, dei crediti, della votazione tradotta secondo la scala italiana, della tipologia e ambito. Completate tali procedure il Delegato Erasmus trasmette alla Segreteria didattica l’incartamento per l’attribuzione dei relativi dati al curriculum dello studente e conseguente registrazione delle discipline convalidate. La votazione riportata all’estero sarà tradotta mettendo in relazione la scala di voti ECTS elaborata su basi statistiche dall’istituto di appartenenza, con quella dell’istituto ospitante.

Agli studenti che svolgono un periodo di studio all’estero secondo le procedure definite sopra, viene garantito il riconoscimento della frequenza (inclusa quella obbligatoria) alle attività formative previste nello stesso periodo presso l’Accademia. Il delegato Erasmus verifica e concorda i learning agreements degli studenti in mobilità e prende contatto con le sedi, organizza appositi incontri preparatori con gli studenti in partenza, monitora la loro attività di mobilità.

Mobilità per formazione Erasmus+ (traineeship) in uscita (studenti dell’Accademia)

Gli studenti che vogliano presentare domanda di candidatura per l’assegnazione di borse di studio Erasmus+  ai fini di formazione (tirocinio/traineeship) devono:

  1. Informarsi presso l’ufficio Erasmus dell’Accademia (Palazzo Fernandez, via Papireto 20, I piano) e richiedere di visionare il bando e avere tutte le informazioni necessarie o in alternativa visionare il sito web www.accademiadipalermo.it / bandi / o apposito link nella sezione relativa alla mobilità internazionale e stampare la modulistica relativa.
  2. Presentare all’Ufficio Protocollo il modulo di candidatura compilato indicando la sede (Ente, Istituzione o Impresa) presso cui intende svolgere la prevista attività di formazione all’estero.
  3. Allegare alla documentazione suddetta un “book” (in formato digitale o cartaceo) con una selezione dei migliori lavori e del materiale relativo alle attività scolastiche ed extra scolastiche (che sarà successivamente restituito allo studente );
  4. Allegare copia del libretto accademico o modulo di autocertificazione relativa al numero di esami sostenuti e indicare la media dei voti degli esami sostenuti:
  5. Allegare curriculum vitae et studiorum;
  6. Dichiarare eventuali livelli di competenze linguistiche;
  7. Presentare e consegnare la documentazione completa entro e non oltre la data indicata nel bando di concorso.
  8. Sostenere un colloquio obbligatorio con apposita Commissione sulle motivazioni della scelta, la presentazione del book e la verifica delle competenze linguistiche.

Possono partecipare al bando gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo che:

  • siano regolarmente iscritti ai corsi di studi dell’Accademia;
  • abbiano una buona conoscenza della lingua del Paese ospitante o della lingua richiesta dall’Organizzazione ospitante;
  • non abbiano già beneficiato di borsa o status Erasmus+ per tirocinio nello stesso corso di studi.

La durata del periodo di scambio, le date di permanenza all’estero e il numero di studenti ammessi a parteciparvi sono stabiliti dal bando di concorso. Eventuali proroghe potranno essere concesse successivamente (mentre la mobilità è in corso) in relazione alla disponibilità di somme e alla loro utilità per il compimento della formazione prevista. Le domande saranno esaminate da apposita Commissione che compilerà la graduatoria di merito. In caso di rinuncia da parte di uno o più candidati si procederà con lo scorrimento della graduatoria. L’assegnazione delle borse avverrà secondo l’ordine della graduatoria. Il Direttore dell’Accademia nomina una Commissione composta da 3 docenti di cui uno è il Delegato Erasmus con funzioni di presidente, per effettuare la selezione degli studenti Erasmus+ in uscita (mobilità per traineeship).

Gli importi delle borse di mobilità Erasmus +  per tirocinio vengono parametrati al costo della vita del paese ospitante e le relative tabelle vengono definite di anno in anno dall’Agenzia Nazionale INDIRE. Gli importi della borsa sono determinati annualmente e sono pertanto soggetti a variazioni.

Le procedure di accertamento saranno finalizzate a verificare i seguenti punti:

  • La motivazione.
  • Le abilità linguistiche relative alla lingua del Paese dove venga richiesta la mobilità o comunque la conoscenza della lingua inglese.
  • La coerenza del piano di studi dello studente con l’attività di formazione richiesta.
  • La coerenza del programma di lavoro (work plan- training programme) con la durata prevista dalla domanda di mobilità.
  • La rilevanza del lavoro/programma di formazione offerto per lo sviluppo delle competenze richieste dal programma di studio originale.
  • La completa e corretta presentazione di tutta la documentazione allegata.
  • Le abilità artistiche.
  • La capacità dello studente di affrontare le difficoltà legate a un periodo di mobilità in un Paese straniero.
  • L’appropriato inserimento del periodo all’estero nella fase degli studi dello studente.

Prima della partenza dovrà essere definito l’accordo bilaterale tra l’Accademia e l’Ente, Istituzione o Impresa per la mobilità Erasmus+ per traineeship,  l’accordo di tirocinio (training agreement) in italiano ( inglese onella lingua praticata presso l’Ente di formazione), in cui siano specificate le attività di formazione da svolgere all’estero e i loro obiettivi formativi. Il numero di crediti da riconoscere al termine del periodo di mobilità viene fissato da una apposita Commissione di Tirocinio in relazione al numero massimo dei crediti previsti per le attività di tirocinio nei diversi corsi di diploma dell’Accademia (6 crediti)

Lo studente assegnatario di borsa Erasmus+ per traineeship dovrà contattare il delegato Erasmus (docente tutor) per concordare l’attività formativa da inserire nel Training Agreement. Il training Agreement deve essere sottoscritto dallo studente, approvato dal delegato Erasmus (docente tutor) e dal supervisore dell’Organizzazione ospitante e consegnato all’Ufficio Erasmus e Relazioni Internazionali dell’Accademia di Belle Arti di Palermo al momento della stipula del contratto. Il Delegato Erasmus prende contatto con le sedi, verifica il Training Agreement, organizza appositi incontri preparatori con gli studenti in partenza, monitora periodicamente la loro attività di tirocinio.

Per il riconoscimento dell’attività formativa svolta all’estero, lo studente dovrà presentare all’Ufficio Erasmus e Relazioni Internazionali dell’Accademia di Belle Arti di Palermo al suo rientro, e comunque non oltre 7 giorni, i seguenti documenti:

  • Transcript of Work: In esso l’Organizzazione ospitante deve riportare l’attività svolta dallo studente, con l’indicazione della durata del soggiorno (data di inizio e fine attività) e la specificazione degli obiettivi formativi raggiunti;
  • Training Agreement: completo di firme e timbro;
  • Attestato di permanenza, mod. 9: compilato dall’Organizzazione Ospitante, indicante le date di arrivo e di partenza;
  • Relazione individuale (mensile ed una a consuntivo dell’attività svolta relativa all’intero periodo di formazione) Dovrà poi inoltrare apposita domanda alla Commissione di tirocinio, per il riconoscimento dei 6 crediti relativi all’attività di mobilità Erasmus+ per traineeship svolta.

 

Mobilità Erasmus + per studio degli studenti in entrata (studenti Erasmus o Free Moover)

La documentazione relativa alla [Student Mobility] (mobilità internazionale degli studenti) prevede per gli studenti in entrata:

Application Form o Modulo di candidatura dello studente (in formato digitale e cartaceo)

Learning Agreement,  in italiano e in inglese o nella lingua praticata presso l’istituto richiesto, in cui siano specificate le discipline richieste e il numero di crediti ECTS da riconoscere al termine del periodo di mobilità.

Curriculum Vitae.

Un dossier (in formato digitale o cartaceo) che illustri la documentazione artistica del candidato inclusa la conferma dell’autenticità del materiale.

Lettera di motivazione.

Prima dell’arrivo dovrà essere definito l’accordo di studio o Learning Agreement, in italiano ( in inglese o nella lingua praticata presso l’istituto richiesto), in cui siano specificate le discipline richieste da svolgere in Accademia e il numero di crediti ECTS da riconoscere allo studente al termine del suo periodo di mobilità. Dovrà essere anche prevista una ipotesi di convalida (o di corrispondenza) delle discipline da sostenere in Accademia in relazioni a discipline del piano di studi dello studente e ai crediti ECTS relativi. I CFA (crediti formativi accademici) sono equivalenti ai crediti ECTS.

La frequenza ai corsi dell’Accademia è obbligatoria e il riconoscimento in crediti delle attività svolte viene fatto in base agli esami sostenuti e superati dallo studente in mobilità. La sola frequenza ai corsi non consente il riconoscimento di crediti agli studenti in mobilità. La certificazione degli esami sostenuti in Accademia e dei relativi crediti ECTS avviene tramite il rilascio di apposito Transcript of records da inviare alla sede Partner entro e non oltre 45 giorni dal termine delle attività d’esame. Nella settimana di orientamento e accoglienza ( che precede l’inizio delle lezioni) gli studenti in entrata ricevono tutte le informazioni (corsi , obbligo di frequenza, servizi e strutture didattiche, sedi dell’Accademia ) dal personale Erasmus e vengono aiutati nella ricerca di alloggio. Vengono consegnati il certificato di mobilità ( per studio o tirocinio) che consente facilitazioni (ufficio mensa, trasporti pubblici, sconti nei musei , teatri) e la guida dello studente, disponibile anche on-line, che contiene tutte le principali informazioni sui corsi .

L’attività di accoglienza, orientamento e supporto è volta a garantire il pieno inserimento degli studenti in mobilità e la loro piena integrazione. A tal fine l’Accademia organizza un corso gratuito di lingua italiana per stranieri per le mobilità (studenti e personale) in entrata.

Il corso, attivo sia nel 1° che nel 2° semestre, fornisce un utile strumento anche per il secondo semestre. Gli studenti in mobilità per un intero anno accademico hanno l’opportunità di fruire del corso tutto l’anno, passando da un livello iniziale ad un livello intermedio. Sulla base dei livelli linguistici verificati con test di ingresso dal docente, gli studenti vengono divisi in gruppi. Tramite l’Ufficio Erasmus e la bacheca erasmus, il sito dell’Accademia  e via e-mail vengono date le informazioni agli studenti in mobilità. Ampio riconoscimento è dato alle attività di mobilità degli studenti in uscita e in entrata. Gli studenti in mobilità Erasmus+ per studio in entrata devono superare l’esame delle materie frequentate per il riconoscimento dei crediti relativi. Viene assicurato pieno riconoscimento agli studenti in mobilità per gli esami sostenuti . Il transcript of record riporta i voti (in trentesimi) conseguiti dallo studente, il titolo delle materie sostenute (annuali o semestrali) i crediti CFA (equivalenti ECTS) relativi.

 

Mobilità per formazione (traineeship) in entrata (studenti Erasmus o Free Moover )

Gli studenti che vogliano fare richiesta di specifica attività di traineeship devono contattare il delegato Erasmus dell’Accademia cui proporre l’attività di tirocinio prevista. Prima della loro partenza dovrà essere definito l’accordo bilaterale tra l’Accademia e l’Istituzione di provenienza con la specifica inclusione della mobilità per traineeship,  l’accordo di tirocinio (training programme) in italiano ( inglese o nella lingua praticata presso l’Istituto Partner), in cui siano specificate le attività di formazione da svolgere in Accademia e i loro obiettivi formativi Il delegato erasmus verifica e concorda i training programme, prende contatto con le sedi, accoglie gli studenti in arrivo e monitora periodicamente la loro attività di tirocinio.

 

Mobilità Erasmus +  Staff docenti  in uscita per attività didattica (docenti dell’Accademia)

La documentazione relativa alla mobilità docente  [Teaching /Staff Mobility] (mobilità internazionale dei docenti in uscita) prevede:

  • Proposta in italiano e in inglese o nella lingua praticata presso l’istituto richiesto, in cui siano illustrate le motivazioni che hanno condotto alla scelta della destinazione e sia riportato il programma dettagliato del progetto didattico da svolgere durante la mobilità (Teaching programme), il numero di ore impegnate nell’attività didattica (minimo 8), il docente o la persona di contatto nell’Istituzione ospitante, gli obiettivi della mobilità da svolgere, la lingua in cui sarà svolta l’attività di docenza, la sua possibile inclusione nelle attività dell’Istituzione ospitante.
  • La valutazione e la selezione delle domande di mobilità dei docenti in uscita viene fatta dal Consiglio Accademico (sulla base di apposita preventiva relazione istruttoria da parte del delegato Erasmus dell’Accademia di Belle Arti di Palermo).

Sulla base delle risorse disponibili, si pubblica annualmente almeno un bando di mobilità docente Staff Erasmus +per attività didattica. Ampia comunicazione viene data sul sito dell’Accademia (bandi), sulla bacheca Erasmus, e via mail a tutti i docenti.

 

Mobilità Erasmus +  Staff for teaching / in entrata (docenti Istituzioni Partner)

La documentazione relativa alla mobilità docente per attività didattica [Teaching  Staff Mobility] (mobilità internazionale dei docenti in entrata) prevede:

Programma didattico (teaching agreement) fornito dal docente in mobilità e sua articolazione temporale, definizione delle esigenze temporali e logistiche in ordine alla prevista attività da svolgere.

Verifica della possibilità di includere l’attività fornita dal docente ospite nell’offerta didattica dell’Accademia.

Il Delegato Erasmus verifica le domande di candidature per brevi periodi di docenza provenienti da istituti partner esteri e comunica agli istituti partner in un periodo di tempo relativamente breve se la docenza potrà aver luogo o meno, valutando i seguenti aspetti:

  1. Contenuto del corso /o dell’attività formativa proposti.
  2. Coerenza del periodo proposto per lo scambio con l’articolazione del calendario accademico.
  3. Il coinvolgimento di docenti /studenti / in relazione al campo disciplinare e all’attività proposta.
  4. La lingua in cui verrà effettuata l’attività di docenza.
  5. Possibili prospettive di sviluppo di politiche di scambio ulteriori, con organizzazione di attività congiunte tra l’Accademia di Belle Arti di Palermo e le sedi Partner.
  6. Disponibilità del docente (o dei docenti dell’Accademia e/o dei dipartimenti interessati) ad assistere il docente in mobilità nella sua attività.

Sarà cura del Delegato Erasmus dare ampia informazione della attività di mobilità di prevista e della relativa tempistica, in modo da coinvolgere studenti e docenti dell’Accademia.

 

Mobilità Erasmus+ Staff for training in uscita (docenti e personale amministrativo dell’Accademia)

La valutazione e la selezione delle domande di mobilità Erasmus + staff for training (formazione) dei docenti, in uscita, viene fatta dal Consiglio Accademico (sulla base di apposita relazione istruttoria da parte del delegato Erasmus).

Le procedure di accertamento saranno finalizzate a verificare i seguenti punti:

  1. La completa e corretta presentazione di tutta la documentazione allegata.
  2. Le abilità linguistiche relative alla lingua del Paese richiesto per lo scambio o comunque la conoscenza della lingua inglese.
  3. La rilevanza del progetto di formazione proposto.
  4. La concordanza tra la sede proposta ed il progetto presentato, con le politiche di sviluppo dei rapporti e attività internazionali stabilite dal C.A.
  5. La possibilità di reciprocità dello scambio in tempi ragionevoli.
  6. La possibilità che lo scambio promuova un dipartimento, o l’istituto nella sua interezza, possibilmente attraendo futuri studenti.
  7. Capacità di indurre alla riconsiderazione di aspetti della formazione professionale e innescare un dibattito sulla ridefinizione degli obiettivi didattici e formativi del processo educativo.

La valutazione e la selezione delle domande di mobilità Staff for training (Erasmus +) del personale amministrativo in uscita, viene fatta dal Consiglio Accademico, sentito il Direttore Amministrativo e il delegato Erasmus per la parte istruttoria.

La selezione del personale verrà fatta sulla base di un piano di lavoro presentato dal candidato. Gli elementi essenziali di questo piano dovranno essere: scopo generale e obiettivi, risultati attesi in termini di formazione e apprendimento, attività da svolgere e un programma del periodo di formazione.

Nella selezione delle domande di mobilità Staff for training (Erasmus +) del personale amministrativo in uscita si valuteranno i seguenti aspetti:

  1. Possibilità del progetto di essere parte di un più ampio sviluppo professionale continuo del personale in mobilità.
  2. Concordanza del progetto di formazione con le politiche di sviluppo dell’Istituto.
  3. Possibilità di eventuale evoluzione in progetti pilota congiunti.
  4. Capacità di indurre alla riconsiderazione di aspetti della formazione professionale e innescare un dibattito sulla ridefinizione degli obiettivi didattici nel processo educativo formale.

Sulla base delle risorse disponibili, si pubblica annualmente almeno un bando di mobilità Erasmus + Staff for training (formazione) rivolto ai docenti e al personale amministrativo dell’Accademia. Ampia comunicazione viene data sul sito dell’Accademia(bandi), sulla bacheca Erasmus, e via mail a tutti i docenti e al personale interessato.

 

Mobilità Erasmus +  Staff for training in entrata
(docenti e personale amministrativo Istituzioni Partner)

Criteri di valutazione per la mobilità Staff for training  dei docenti in entrata (mobilità per formazione)

  1. Interesse dell’attività proposta dal docente.
  2. Coerenza del periodo proposto per lo scambio con l’articolazione del calendario accademico.
  3. Il coinvolgimento di docenti dell’Accademia in relazione al campo disciplinare e all’attività proposta.
  4. La lingua in cui verrà effettuata l’attività di formazione.
  5. Possibili prospettive di sviluppo di politiche di scambio ulteriori, con organizzazione di attività congiunte tra l’Accademia di Belle Arti di Palermo e le sedi Partner.
  6. Disponibilità del docente (o dei docenti dell’Accademia e/o dei dipartimenti interessati) di assistere il docente in mobilità nella sua attività per formazione.

Criteri di valutazione per la mobilità Staff for training del personale amministrativo in entrata:

  1. Interesse dell’attività proposta dal candidato.
  2. Disponibilità del personale dell’ufficio interessato a farsi carico di seguire e formare il candidato in ogni fase del periodo di permanenza, condizione necessaria per l’accoglimento della richiesta di mobilità STT del personale amministrativo.
  3. Capacità del candidato di comunicare in una lingua comune al personale dell’ufficio interessato.
  4. Concordanza del periodo di formazione richiesto con le esigenze dell’istituto
  5. Possibili prospettive di sviluppo di politiche di scambio ulteriori, con organizzazione di attività congiunte tra l’Accademia di Belle Arti di Palermo e le sedi Partner.

Accordi Inter-istituzionali Erasmus+

Il docente delegato Erasmus verifica le proposte di accordi inter-istituzionali da proporre al Consiglio Accademico sulla base della compatibilità con l’offerta formativa dell’Accademia e prende contatto con le sedi. Il Consiglio Accademico, così come previsto dal Regolamento che disciplina le attività Internazionali, entra nel merito della proposta e procede all’eventuale approvazione verificata la sussistenza dell’interesse in relazione agli aspetti didattici, di studio e formazione. Per le mobilità per formazione (traineeship) i contatti possono anche essere presi dagli studenti sulla base di specifici interessi di attività di tirocinio. Il docente Delegato Erasmus verifica la coerenza dell’attività proposta con il percorso formativo dello studente e anche la serietà dell’ente, o impresa proposti e, dopo preventivi contatti, inoltra al Consiglio Accademico la proposta di accordo di tirocinio/traineeship. L’attività di monitoraggio viene svolta dal docente Delegato Erasmus sulla base della qualità dell’offerta didattica o di tirocinio, del riconoscimento dei crediti, dell’attivazione di progetti didattici /artistici e di ricerca condivisi, ecc.

 

Tabella A con le destinazioni Erasmus in Europa

 

 

© 2016 Copyright all rights reserved

Questo sito impiega cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o cliccando sul pulsante "Accetto i cookie" acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy. Oppure puoi personalizzare le impostazioni sui cookie.