tel. 091 580876
Linguaggi dell'arte contemporanea

Docente

Daniela Bigi
daniela.bigi@accademiadipalermo.it
Visualizza il profilo

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE

DIPARTIMENTO DI COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL’ARTE

DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE

 

Corso diploma di: PRIMO livello

Insegnamento: LINGUAGGI DELL’ARTE CONTEMPORANEA

Cfa: 6

Docente: DANIELA BIGI

Settore: ABST51

Numero di ore riservate alle lezioni: 45

Numero di ore riservate allo studio personale: 150

Anno di corso: differente per ogni Corso, in relazione ai differenti piani di studio

Sede di svolgimento delle lezioni: verrà comunicata prima dell’inizio del semestre

Metodi di valutazione: ESAME ORALE. Durante la prima lezione verranno descritti diffusamente sia le modalità di svolgimento dell’esame che il metodo di studio più adatto per prepararlo.

Semestre: SECONDO

Contatti, mail docente: daniela.bigi@abapa.education

Orario di ricevimento degli studenti: PRIMO SEMESTRE Martedì 10-18, piattaforma GSuite, previo appuntamento (da fissare via mail nei giorni precedenti). In caso di specifiche urgenze, è possibile fissare un appuntamento in un giorno differente concordandolo via email. SECONDO SEMESTRE: verrà comunicato all'inizio del semestre.

Organizzazione della didattica:   Lezioni frontali accompagnate dalla presentazione e dal commento di un gran numero di opere e progetti; dalla lettura di testimonianze di artisti, critici e curatori; dalla condivisione di materiale iconografico e pubblicistico connesso a mostre, progetti, rassegne, eventi performativi, di materiale audiovisivo autoriale, di documentari, di interviste e di tutto ciò che possa essere utile alla comprensione della natura, delle caratteristiche e delle ragioni dei linguaggi che si sono affacciati – e spesso intrecciati – nell’arte contemporanea.

Grande importanza viene riservata all’interazione con le/gli student* al fine di stimolare una partecipazione consapevole al processo di acquisizione delle conoscenze e soprattutto di costruzione degli strumenti storico-teorico-critici necessari allo studio dei linguaggi dell’arte contemporanea, della loro origine, delle loro relazioni, delle loro distanze. Se possibile, verranno invitati artisti a raccontare le proprie esperienze, a condividere il proprio lavoro o a fornire punti di vista specifici legati alle scelte linguistiche compiute.

Programma: Il corso prende avvio dall’analisi di quanto avvenuto nell’arte nel passaggio dagli anni Cinquanta ai Sessanta, individuando in quella precisa congiuntura storica il momento in cui vengono consolidati i linguaggi già introdotti dalle prime avanguardie e al contempo ne vengono sperimentati e diffusi altri, in sintonia con un mutato contesto culturale, sociale, economico e politico. Di linguaggio in linguaggio, l’indagine prosegue lungo i decenni successivi, arrivando al panorama diversificato e complesso dell’oggi, del quale vengono evidenziati i precedenti storici così come gli elementi di novità.

Obiettivo del corso è comprendere le ragioni che hanno portato alla nascita o al recupero dei linguaggi dell’arte contemporanea, con una particolare attenzione ai contesti in cui essi hanno preso vita, alle istanze cui hanno risposto, alle differenti declinazioni con le quali sono stati – e sono ancora – utilizzati, interpretati, valorizzati, forzati o trasgrediti.

La modalità di svolgimento delle lezioni prevede la costante condivisione con gli studenti di fonti dirette e indirette (e quindi, insieme alle opere, statements e testimonianze degli artisti, narrazioni dei protagonisti, brani di scrittura critica, cataloghi e pubblicistica coeva nazionale e internazionale, materiale audiovisivo autoriale, documentari, interviste), elementi tutti indispensabili per la comprensione della formulazione e dello sviluppo dei molteplici linguaggi che hanno animato l’arte dalla seconda metà del XX secolo al nuovo millennio.

La Bibliografia obbligatoria è inserita all’interno del Programma.


Si veda il programma dell'anno accademico di riferimento

© 2022 Copyright all rights reserved