tel. 091 580876
segreteria@accademiadipalermo.it
Alessandra Buccheri
email: alessandra.buccheri@accademiadipalermo.it
MATERIE
I LIVELLO
CODICE MATERIA CFA
abst47 Storia dell'arte moderna 6 Avvisi
abst53 Storia e teoria della scenografia 6 Avvisi
II LIVELLO
CODICE MATERIA CFA
abst47 Storia dell'arte moderna 6 Avvisi
BIOGRAFIA

Alessandra Buccheri completa il suo dottorato in Storia dell’arte nel 2009 presso l’Università di Oxford con una tesi sul rapporto tra arte e teatro nell’arte italiana, in particolare sull’illusionismo di nuvole (The Architecture of Clouds in Art and Theatre: a Lost Path from the Florentine Renaissance to the Roman Baroque, relatore prof. Martin Kemp). Durante i suoi anni di dottorato (2004-2009), riceve prestigiose borse di studio (Arts & Humanities Research Council Postgraduate Award, Scatcherd European Scholarship, Isaiah Berlin Fund) e insegna storia dell’arte agli undergraduated students. Nel 2009 collabora con la casa editrice UTET, scrivendo due saggi di storia dell’arte per la Enciclopedia della cultura italiana, vol. X, 2010. A partire dal 2010 fino a oggi, è professore di II fascia di Storia dell’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo, dove tiene i corsi di primo e secondo livello (“Storia dell’arte moderna”, “Storia della Scenografia) e, dal 2014, è coordinatrice del corso di “Progettazione dei sistemi espositivi e museali”. Nel 2014 esce il suo libro: The Spectacle of Clouds, 1439-1650. Italian Art and Theatre (edito da Ashgate).

L’interesse per lo studio di arte e teatro comincia già a Firenze, con la tesi di laurea sullo scenografo Giulio Parigi e i suoi rapporti con la pittura fiorentina del 1600 (1999, relatrice prof.ssa Mina Gregori) e successivamente nella ricerca portata avanti come vincitrice della fellowship della Fondazione di Studi di Storia dell’arte Roberto Longhi (anno accademico 2002-2003). Tra il 2003 e il 2005 collabora con la casa editrice Rizzoli-Skira per la stesura di volumi monografici su artisti (Bernini-Correggio) e musei (il British Museum), e con la casa Editrice La Scala per la collana “I grandi Musei del mondo”. E’ anche un’esperta di editoria multimediale (master presso il Politecnico di Milano) e ha partecipato a progetti legati alla applicazione della tecnologia ai beni culturali in collaborazione con il museo Galileo di Firenze e la Scuola Normale di Pisa (tenendo anche dei corsi di editoria multimediale presso i master organizzati dalla stessa Scuola Normale). Ha partecipato a diversi convegni internazionali (Tate Modern, London 2004, AAH conference, Gasgow 2009- RSA Conference, Berlin 2015), e insegnato Storia dell’arte in italiano e inglese presso diverse istituzioni (Università di Oxford, Florence University of Art). Ha partecipato a vari progetti di mobilità Erasmus soprattutto con la Spagna (UMA, Malaga; Complutense, Madrid).

Dal 2016 è partener del progetto internazionale Apropiaciones e Hibridaciones entre las Artes Plásticas y las Artes Escénicas en la Edad Moderna, promosso dal Dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di Malaga (Spagna), con fondi del Ministerio de Economia y Competitividad. Nel 2017 esce il volume da lei curato, insieme a Giulia Ingarao ed Emilia Valenza, Archetipi del femminile: rappresentazioni di genere, ruoli sociali, identità nell’arte dalle origini a oggi (edito da Mimesis).

© 2016 Copyright all rights reserved

Questo sito impiega cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o cliccando sul pulsante "Accetto i cookie" acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy. Oppure puoi personalizzare le impostazioni sui cookie.